Vai alla prima pagina del viaggio Leggi vai alla tappa precedente | vai alla tappa successiva
cippo

Per andare all'inizio (Vai alla prima pagina del viaggio). Il Grande Trek SE - NW Vie verdi d'Europa

alla mappa approfondimenti

Il grande fiume verde

Il percorso La localitÓ Chiancata, è la meta della prima giornata di cavallo, le Chianche sono anche i candidi massi squadrati utilizzati per costruire i trulli.

Da qui dirigiamo verso il Regio tratturo
Il guado del Fortore, nei pressi del ponte romano di San Paolo Civitate, segna la vera partenza del viaggio seguito da Linea verde. Il luogo è simbolico e fu anche teatro di una battaglia decisiva per il futuro del sud italia conquistato dai Normanni, la battaglia di Civitate il 18 giugno 1053 tra la coalizione guidata da papa Leone IX e l'esercito dei Nonmanni che, ironia della storia, eran giunti qui all'inizio dell'anno mille proprio lungo la via di pellegrinaggio verso il santuario di san Michele sukl Gargano. Accanto all'antica taverna la targa in pietra della transumanza, indica il pedaggio che era dovuto per ogni "capo", pecora, cavallo o uomo che fosse (esclusi erano solo pastori e meretrici). Si dice che l'acqua del fiume abbia delle proprietÓ terapeutiche.La via manifesta subito il suo cavalleresco fascino medioevale. Dalla tappa di San Marco in Lamis soprannominato il balcone delle Puglie, la vista spazia sul Tavoliere e sui panorami garganici. Da qui il grande trek
dirige verso Santa Croce di Magliano.

 

La battaglia di Civitate (wikipedia)

Tracturo Magno (iniziativa)

San Paolo di Civitate (Daunia da favola)

La via sacra longobardorum

La Chiancata (Valle degli eremi)

San Paolo Civitate

Punti sosta

 

La nostra riscoperta dei tratturi inizia nel 1994. dopo sei anni abbiamo tracciato il Grande trek delle vie verdi d'Europa, nel segno di S.Michele

Il Santuario di San Michele, nel parco del Gargano, è sempre stato un punto di partenza e di arrivo di grandi viaggi.

Da qui parte anche il nostro Grande trek, nel segno di San Michele. I Longobardi che avevano fondato nel secolo VI il Ducato di Benevento, vincendo i saraceni nei pressi di Siponto, l’8 maggio 663, presero a diffondere il culto per l’arcangelo in tutta Italia, erigendogli chiese, effigiandolo su stendardi e monete. Questo santuario divenne una delle mete più frequentate dai pellegrini, con Gerusalemme, Roma, Loreto e, più tardi, S. Giacomo di Compostella, che divennero i poli sacri dall’Alto Medioevo.

San Michele si sovrappone al culto pagano per Ercole ed ebbe soprattutto in Oriente una diffusione enorme. Lo testimoniano chiese, santuari, monasteri a lui dedicati; nel secolo IX solo nella zona di Costantinopoli, capitale del mondo bizantino, se ne contavano 30. Perfino il grande fiume Nilo fu posto sotto la sua protezione, così come la chiesa del Cremlino a Mosca in Russia. In Francia, il culto fu portato forse dai Celti sulla costa della Normandia. Si diffuse rapidamente nel mondo Longobardo, nello Stato Carolingio e nell’Impero Romano. Dal Monte San Michele partivano i pellegrini che attraversavano l’Europa attraverso la Via Sacra Langobardorum, scandita nella Capitanata dai santuari posti a distanza regolare trra loro, come l'Incoronata di Foggia, Santa Maria di Stignano, San Leonardo di Siponto a Manfredonia, San Matteo in territorio di San Marco in Lamis, e la Grotta di San Michele a Monte Sant'Angelo meta obbligatoria per i Crociati diretti in Terrasanta.

Anche nel resto d'Italia sono molti i luoghi dove sorgevano grotte, chiese, colline o monti, intitolati all’arcangelo Michele. Oltre a questo santuario che si trova sul limite della Foresta Umbra, citiamo quello sul Monte Tancia, nella Sabina, edificato su una grotta già usata per un culto pagano; poi la nostra meta futura in Piemonte, l’abbazia di San Michele della Chiusa e, idealmente, all'estremo nord della Francia, Mont-Saint-Michel).

 


Mappe

IGM mappa


Tripline

volete correggere questa mappa ?


Il Grande Trek su Google Earth

Sui Tratturi con Google Earth


Multimedia
"Linea verde" RaiUno

4 giugno 1995


lettura consigliata
prosegui il viaggio...

verso nord
sul
Grande Trek

ritorno all'inizio
Direzione Nord / Nord - Ovest sul Grande Trek delle vie verdi d'Europa -  Da San Paolo di Civitate a Santa Croce di Magliano Direzione Sud / Sud - Est  sul Grande Trek delle vie verdi d'Europa - Da Staffoli a Vastogirardi del Grande Trek